[sezione] [riga]

VIGNAIOLI TRADIZIONALI

[lacuna]

Sono cinque generazioni, quasi due secoli, che la casa che oggi ospita gli Champagne JL Vergnon Ăš nella nostra famiglia. Fu prima la sede di regnault frĂšres, mercanti di vino e alcol. Nel secolo successivo, Jean-Louis lo ereditĂČ dai suoi genitori.
Nel 1950, ha ricreato il vigneto sulle pendici della CĂŽte des Blancs, a Mesnil sur Oger. Subito collaboratore, decise dopo pochi anni di sviluppare i propri Champagne, Chardonnay puro, per passione per il lavoro del grappolo. Una filosofia lo guiderĂ : produrre, grazie ai suoi vitigni eccezionali, vini eccezionali. Il suo ardore sarĂ  frenato dall'improvvisa scomparsa nel 1977 del maggiore dei suoi figli, Bruno, promesso di succedergli.

Fu solo nel 1985 che produsse i suoi primi vini, che furono immediatamente notati e contraddistinti da un "Coup de Coeur" della Guida dei vini Hachette due anni dopo per il suo primo Extra-Brut.
Scomparso troppo presto nel 1989, il suo esempio ci serve ancora oggi come modello. I nostri champagne, provenienti dal vigneto, sono prodotti nella nostra casa a Mesnil sur Oger con la preoccupazione per la tradizione perpetuata grazie al know-how che ci ha lasciato. Sua moglie, Monique e il piĂč giovane dei loro figli, Alain estenderanno questa implementazione.

Alla guida del Domaine dal 1999, Didier Vergnon sta perseguendo con ardore questa strada che ha tracciato con lo stesso amore per un lavoro ben fatto. Circondata da un team fedele ed esperto, una nuova generazione si unisce alla tenuta per perpetuare questa eredità. Clément,la terza generazione, e Julian Goût,enologo.

[divisore]

VIGNA

La tenuta si estende su diversi terroir per offrirvi cuvĂ©e singolari e tipiche della nostra casa. Ci occupiamo di lavorare ogni appezzamento per selezionare la migliore combinazione del nostro vigneto. Mono-grezzo, trama, miscela…

La maggior parte del nostro vigneto si trova nella cittĂ  di Mesnil sur Oger, classificato Grand Cru, Blanc de Blancs. Rinomato per l'eccellenza dei suoi vigneti, questo borgo accoglie solo il vitigno Chardonnay, che conferisce ai suoi vini finezza ed eleganza. Beneficiamo anche di viti nei terroir di Oger e Avize, Grands Crus della CĂŽte des Blancs.
A completamento della nostra tenuta, parte del vigneto Ăš impiantato a Premier Cru, nei vicini villaggi di Vertus e Villeneuve.

Nella tenuta JL Vergnon coltiviamo Chardonnay solo assemblando una ventina di appezzamenti. Impiantati prevalentemente con vecchie viti, con esposizioni variegate con un'etĂ  media superiore ai trent'anni, ci permettono di ottenere questa regolaritĂ  nei nostri Champagne.
Con il desiderio di preservare la natura e l'ambiente, lavoriamo con una viticoltura ragionata nel nostro vigneto. Gli erbicidi non sono stati utilizzati per circa quindici anni, l'erba Ăš lasciata libera nelle trame, i trattamenti sono limitati. Per promuovere questo approccio, abbiamo ottenuto l'etichetta HVE 3 (High Environmental Value).

[divisore]

FILOSOFIA

"Il nostro approccio qualitativo e ragionato nella coltivazione dei terreni, evitando il piĂč possibile l'utilizzo di prodotti antiparassitari nella manutenzione del vigneto, una potatura ponderata e un inerbimento contenuto e qualitativo della vite, un monitoraggio permanente ci porta naturalmente a rese inferiori.

Ci assicuriamo quindi di ottenere una maturitĂ  massima e ideale delle nostre uve al momento della vendemmia. Questo approccio ci porterĂ  alla produzione di vini equilibrati in vinositĂ  e finezza.

Con questa vinificazione semplice e naturale e una fermentazione malolattica accuratamente evitata per sprigionare il potere fruttato del vino, lo dotiamo anche di una grande capacitĂ  di invecchiamento oltre che di una bella lunghezza in bocca preceduta da un attacco franco."

[divisore]

CANTINE

"Durante la vendemmia, che Ăš esclusivamente manuale, pressiamo i grappoli lo stesso giorno utilizzando una pressa verticale tradizionale. Dopo la decantazione, i diversi mosti vengono divisi tra i nostri tini in acciaio inox e le botti di rovere.

È da questo momento e dopo un lungo periodo di attenzione, cura e pazienza nella nostra cantina, che condurremo la rifermentazione in bottiglia e li lasceremo invecchiare nelle nostre cantine, almeno tre anni."

Poi arriva il momento della sboccatura. Un dosaggio minimo, compreso tra 0 per il Brut Nature e 5 g./l per il Brut, conferisce loro la vera espressione di questa tipicitĂ  propria del terroir, con questa vivacitĂ , nervosismo e incomparabile finezza dello Chardonnay.

Le bottiglie aspetteranno ancora diversi mesi, o addirittura anni nella frescura delle cantine, prima di essere vestite, pronte per essere spedite.

  • Creazione del dominio: 1950
  • Condotta del dominio: Didier e suo figlio ClĂ©ment Vergnon
  • Uva: Chardonnay 100% e Pinot Nero di Mailly Grand Cru (RosĂ©motion)
  • Villaggi: Mesnil s/ Oger, Oger, Avize, Vertus, Villeneuve e Mailly Grand Cru
  • Piazzole : 20 (Les Hautes Mottes, Les Chetillons, Mussettes, Chemin de Flavigny …)
  • Superficie : 5 ha
  • Produzione: 60000 bottiglie/anno

Stella Michelin-1.svgStella Michelin-1.svgStella Michelin-1.svgL'Assiette Champenoise, di Arnaud Lallement (Tinqueux)

Stella Michelin-1.svgStella Michelin-1.svgStella Michelin-1.svgPierre Gagnaire, di Pierre Gagnaire (Parigi 8)

Stella Michelin-1.svgStella Michelin-1.svgStella Michelin-1.svgL'ArpĂšge, di Alain Passard (Parigi 7)

Stella Michelin-1.svgStella Michelin-1.svgStella Michelin-1.svg  AM, di Alexandre Mazzia (Marsiglia)

Stella Michelin-1.svgStella Michelin-1.svg  Le Taillevent, di Jocelyn Herland (Parigi 8)

Stella Michelin-1.svgStella Michelin-1.svg  Les CrayÚres, di Philippe Mille (Reims)

Stella Michelin-1.svgStella Michelin-1.svg  Michel Sarran, di Michel Sarran (Tolosa)

Stella Michelin-1.svgApicius, di Mathieu Pacaud (Parigi 8)

Stella Michelin-1.svg  Il millennio, di Hervé Raphanel (Reims)

Stella Michelin-1.svg  La Table du 11, di Jean-Baptiste Lavergne-Morazzani (Versailles)

Stella Michelin-1.svg  H, di Hubert Duchenne (Parigi 4)

Stella Michelin-1.svg  Helen (Parigi 8)

[/riga] [/sezione] Instagram did not return a 200.